“I.E.R.I.”

“I.E.R.I.”

Installazioni empatiche di ricordi inutilizzati